Viaggi spirituali, cenni storici

Viaggi SpiritualiIl Giubileo del 1925 è stato celebrato da Papa Pio XI, che ebbe la grande gioia, per la prima volta, di vedere rappresentati tutti i paesi del mondo ad eccezione della Russia comunista dell’epoca.

Durante questo Anno Santo, Pio XI istituì la festa di Cristo Re, e concentrò la sua attenzione e quella di tutta la Chiesa sulle missioni cristiane all’estero, cioè per portare la parola di Dio anche in luoghi molto lontani.

Inoltre, lanciò anche lo scavo delle catacombe, aggiungendo, di fatto, nuovi luoghi sacri e dando il via a nuovi viaggi spirituali dove i pellegrini futuri avrebbero potuto aggregarsi in preghiera.

Poi, per celebrare i Patti Lateranensi, egli stabilì il nuovo Stato del Vaticano, e annunciò in seguito un Giubileo Straordinario nel 1933 per celebrare con tutti i credenti il 1900° anniversario della morte di Cristo e il “compimento della nostra redenzione”.

Giubileo 1950 e 1975

L’Anno Santo del 1950 fu di rilevanza storica perchè segnava il primo Giubileo dopo la fine della seconda guerra mondiale e tutte le sue devastazioni. L’Anno Santo del 1975 ebbe come tema centrale una maggiore consapevolezza sociale focalizzata alla riconciliazione degli uomini tra di loro tanto quanto l’uomo con Dio.

Molti eventi si svolsero durante l’anno e videro anche un dialogo con alcune chiese protestanti e ortodosse. Papa Paolo VI che presidiò il Giubileo del 1975, intendeva aprire un dialogo spirituale anche con il movimento pentecostale e con altri credi, che avevano a cuore il tema portante dell’anno santo.

Fu il primo a prendere le distanze con i vecchi retaggi per stabilire un intesa comune anche con le altre chiese, a favore del benessere spirituale sociale.

Giubileo 1983 e 1987

Papa Giovanni Paolo II proclamò per due volte il Giubileo Straordinario: il primo nel 1983 per proclamare l’Anno Santo della Redenzione e per commemorare il 1950°anniversario della morte di Cristo; il secondo nel 1987 durante il quale il Papa proclamò l’Anno Mariano per cominciare a preparare i fedeli per il millennio che si avvicinava.

Proprio come Maria aveva preceduto Cristo nella storia della salvezza, il Papa, come Egli stesso spiegò, aveva il dovere di portare a riflessione tutti i suoi fedeli prima dell’avvento del nuovo millennio.

Il Giubileo Oggi

Nei tempi moderni, i viaggi spirituali verso i luoghi sacri sono diventati più facili, più comodi e più accessibili, senza perdere però lo spirito originale di sacrificio e di penitenza, valori che sono ancora presenti e che non si sono mai persi negli anni.