Agenzia di rating per il Triveneto

rating venetoSi chiama “Rating integrato” ed è il primo progetto di agenzia di rating locale, presentato a margine della Giornata dell’Economia.

Una iniziativa promossa dalla Camera di Commercio in collaborazione con il Dipartimento di management dell’Università Ca’ Foscari, con la finalità di snellire i meccanismi di accesso al credito, e stringere così nuove sinergie tra il mondo dell’impresa e quello degli istituti di credito.

Secondo quanto affermato dalla stessa Camera di Commercio, l’obiettivo fondamentale è quello di aiutare le imprese a giungere a una ottima valutazione del proprio merito creditizio, andando a premiare i “veri potenziali di crescita” nel lungo termine, e scollegandosi così dagli algoritmi tradizionalmente utilizzati dalle banche.

Una iniziativa che giunge nel momento più difficile dell’economia locale, che attraversa quanto la Camera di Commercio ha affermato essere una vera e propria “emorragia di aziende”. Una emorragia che ha colpito principalmente il settore dell’edilizia, considerato che dal 2007 al 2012 il numero delle compravendite di immobili ad uso residenziale è precipitato del 53 per cento, passando da 11.700 transazioni a 5.500 transazioni, trascinando altresì nel ribasso del 10 per cento gli ordinativi dell’industria del mobile.

Ancora, la Camera ricorda che l’economia trevigiana ha perso circa 1.100 imprese operanti nell’edilizia e quasi 1.000 nel settore manufatturiero (principalmente meccaniche).

A un solo mese dall’avvio dell’iniziativa del Rating integrato, afferma infine il coordinamento scientifico del progetto, l’evento è in grado di coinvolgere circa 16.500 aziende: dall’analisi è emerso che il sistema creditizio preferisce il finanziamento del circolante, delle imprese di maggiori dimensioni, mediante il credito di fornitura. Di qui, la sfida di perseguire un miglior finanziamento dello sviluppo, puntando l’attenzione sulla possibilità di unire le imprese in rete, affinchè siano coordinate e sinergicamente connesse.

Continueremo a seguire questa e altre iniziative di rating di “merito qualitativo” anche nel corso delle prossime settimane.

Lascia un commento