Insonorizzare una parete

Insonorizzare una pareteIl vicino vi infastidisce facendo troppo rumore? Siete arrabbiati con il costruttore che non ha progettato delle pareti insonorizzate? Anche se la colpa non è probabilmente dei costruttori, ma del vicino troppo rumoroso o del traffico, una soluzione esiste ed è anche facile da attuare: basterà insonorizzare una parete, il pavimento o il soffitto.

Una cosa, però, dovete tenere in considerazione: se avete davvero intenzione di risolvere i vostri problemi di rumore proveniente dalle pareti, non cercate di farlo da soli.

Si tratta infatti di un lavoro particolarmente impegnativo, in cui solo dei professionisti del settore possono intervenire: pensate a tutti i cavi elettrici e a tutti i tubi idraulici contenuti nei muri di un’abitazione.

Come procedere per insonorizzare una parete?

In teoria, quando si cerca di ridurre i suoni e i rumori che infestano le nostre case l’ideale sarebbe applicare dei materiali insonorizzanti sul lato della parete da dove passa il rumore.

Tuttavia, se il problema ad esempio è il vostro vicino, questo significha che l’isolamento acustico si dovrebbe applicare dalla sua parte. Ma, sicuramente, dei vicini rumorosi non hanno alcun interesse ad aiutare! Quindi, dovrete trattare il vostro lato.

Una cosa molto importante da tenere a mente quando si decide di insonorizzare una parete è che il suono riuscirà ad insinuarsi in casa, non solo attraverso la parete, ma anche dal pavimento e dal soffitto. Le onde sonore funzionano come l’aria: anche la fessura più invisibile sarà una porta d’accesso.

Le soluzioni per insonorizzare una parete

  1. Il cartongesso

In molti casi, tutto ciò che è necessario, è solo l’aggiunta di un secondo strato di cartongesso standard al montaggio della parete già esistente. Il nuovo strato di cartongesso apporta una massa aggiunta (un peso): un muro più pesante è generalmente un muro isolato più sano, che permetterà di migliorare le prestazioni acustiche.

  1. Strati fonoassorbenti

La soluzione degli strati fonoassorbenti è stata utilizzata per decenni. Si tratta dell’applicazione di pannelli morbidi, molto fibrosi, sottili di spessore e molto leggeri.

  1. Il vinile per insonorizzare una parete

Il vinile è un materiale molto venduto: si tratta di una gomma di vinile appesantita con del bario. Questa massa supplementare, in combinazione con il nuovo muro, fa aumentare il peso complessivo della parete e, dunque, aumentando l’insonorizzazione.

  1. Una particolare colla “smorzante”

L’aggiunta di una colla per insonorizzare una parete introduce l’ultimo elemento dell’isolamento acustico: lo smorzamento del suono.

Queste particolari colle convertono l’energia delle vibrazioni in energia termica. Qundi si tratta di un processo ottimo per l’insonorizzazione e, in più, molto efficiente dal punto di vista del risparmio energetico.

Questa è anche la soluzione più comune per insonorizzare una parete, grazie alla sua installazione a basso impatto.